ATTESTATO DI PRESTAZIONE ENERGETICA (APE)


L' A.P.E. è il documento atto a descrivere le prestazioni energetiche di un edificio, di un abitazione o di un appartamento.
Costituisce uno strumento di controllo e di valutazione tecnica con cui viene assegnata ad ogni edificio la classe energetica (da A4 a G) identificativa del comportamento in termini energetici.


  • Il Nuovo Attestato Di Prestazione Energetica

Con l’entrata in vigore del D.M 26/06/2015, l’Attestato di Prestazione Energetica:

  • Prevede quattro livelli di classe A (A1, A2, A3, A4);
  • Fornisce informazioni sulla quantità di energia esportata;
  • Fornisce una stima dei consumi energetici annui (in condizioni standard);
  • Fornisce dati di dettaglio sugli impianti presenti (anno di installazione, potenza, codice catasto impianti termici,…);
  • Agli indicatori quantitativi (classe energetica e indice di prestazione globale) affianca indicatori qualitativi.


  • Quando è obbligatorio redigere un APE?

Secondo la normativa vigente, in particolare nel D.M. 26/06/2015  (Linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici) e nel DM in conformità alla direttiva europea, l'APE va realizzato:

  • dal 1° Luglio 2009 in caso di compravendita di immobili;

  • dal 1° Luglio 2010 in caso di locazione;

  • dal Gennaio 2012 negli annunci immobiliari (vanno inseriti gli indici di prestazione energetica in kWh/mq anno);

  • in ogni caso si tratti di: nuova costruzione o ristrutturazione importante di primo o secondo livello (aut. dopo il 31/12/2015);

  • ampliamento volumetrico o recupero a fini abitativi di sottotetti esistenti, il cui volume lordo climatizzato risulti superiore al 15% dell’esistente o comunque superiore a 500 m3;

  • edifici utilizzati da Pubbliche Amministrazioni e aperti Al pubblico, la cui superficie utile superi i 250 m2;

  • contratti, nuovi o rinnovati, relativi alla gestione degli impianti termici o di climatizzazione degli edifici pubblici, o nei quali figura comunque come committente un Soggetto pubblico.



  • Chi redige l'APE?

L'APE viene redatto da un "soggetto accreditato" chiamato certificatore energetico. La formazione, la supervisione e l'accreditamento dei professionisti viene gestita dalle Regioni con apposite leggi locali. Circa la metà delle Regioni italiane ancora non hanno adottato delle normative proprie, in questo caso la legge vigente è quella nazionale (DLgs. 192/05). Dal 1 Ottobre 2015 la normativa promuove di redigere gli APE secondo organizzazione, controllo e metodi nazionali.

Il certificatore energetico è solitamente un tecnico abilitato alla progettazione di edifici ed impianti come, l'ingegnere, l’architetto ed il geometra.


  • Come viene redatto un APE?

Attraverso un’ analisi energetica dell'immobile, valutate le caratteristiche delle murature e degli infissi, i consumi, la produzione di acqua calda, il raffrescamento ed il riscaldamento degli ambienti, il tipo di impianto, eventuali sistemi di produzione di energia rinnovabile, il Certificatore realizza l’Attestato e rilascia la Targa Energetica che sintetizza le caratteristiche energetiche dell'immobile. L' APE va conservato con il libretto della caldaia e consegnato al nuovo proprietario (nel caso di compravendita) o al vigente proprietario dell’edificio se in locazione.


  • Perché fare il certificato energetico?

L'APE è, come detto precedentemente, obbligatorio per legge.

Inoltre, ha due principali finalità:

  1. valutare la convenienza economica dell'acquisto e della locazione di un immobile in relazione ai consumi energetici

  2. consigliare gli interventi di riqualificazione energetica efficaci.






Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle nostre novità!
(*) digita il codice mostrato di fianco
Ai sensi del D.L.gs del 30/06/2009 n. 196 sulla privacy autorizzo De Napoli sas a contattarmi per ricevere informazioni tecniche e/o commerciali.



© 2011, DE NAPOLI di De Napoli Giuseppe & C. s.a.s. | P.IVA: 07125430723 | Tel/Fax: 080.9645069 | Mail:
  Web Made in Italy